61827

Il sole sorge ancora a BAGHDAD... I sistemi politici comparati Colonizzazione e decolonizzazione
Storie di sofferenze... e non solo INTER 2010!: CAMPIONI DEL MONDO!!!!
HOME L'autore Scrivimi

Giuseppe Tuzzolo

Giuseppe Tuzzolo
I sistemi politici comparati del secondo millennio

Copertina | Indice | Stati | Bibliografia
Interviste | Editore

INDICE

- Sistema politico e sistema elettorale: nozioni fondamentali
- Il sistema elettorale maggioritario ed il sistema elettorale proporzionale: linee generali
- Le formule elettorali maggioritarie. Formule a maggioranza assoluta: il caso francese
- Francia: il Fronte Nazionale, una realtà politica che avanza in mezzo a dubbi, contraddizioni, paure, perplessità, esigenze e speranze
- Un caso di formula elettorale a maggioranza assoluta: l’Australia
- Le formule elettorali maggioritarie: le formule a maggioranza relativa
- Il caso britannico
- Le elezioni del maggio 2005: prospettive di riforma del consolidato sistema bipartitico britannico?
- La sfida dei conservatori: il sistema politico inglese fa i conti con un nuovo pragmatismo
- Il caso statunitense
- Le influenze del sistema elettorale sulle forme di governo presidenziali e semipresidenziali
- Le formule elettorali proporzionali: caratteri generali
- Le formule elettorali proporzionali. Il metodo d’Hondt: il caso belga, il caso spagnolo, il caso finlandese
- Il Portogallo: una democrazia consolidata che sta emergendo nel panorama europeo
- Le formule elettorali proporzionali. La formula Sainte-Lagüe: il caso svedese ed il caso danese
- Il metodo d’Hondt ed il metodo Sainte-Lagüe: due formule elettorali a confronto
- Le formule elettorali proporzionali. La formula di Hare: il caso irlandese
- Le formule elettorali proporzionali. Il metodo del quoziente nelle sue diverse varianti: il caso olandese, il caso italiano, il caso israeliano
- Le formule elettorali proporzionali. Il metodo Hagenbach-Bischoff: il caso austriaco, il caso greco, il caso lussemburghese
- Proporzionalismo e frammentazione, un caso scuola: la Repubblica di Weimar
- Le formule elettorali miste a prevalente carattere proporzionale: il caso tedesco
- Germania. Le elezioni politiche del 2005: un difficile compromesso per garantire la governabilità
- Angela Merkel: il Cancelliere della grande coalizione, tra voglia di mediazione e necessità di garantire la governabilità
- L’Europa dell’Est, una difficile transizione verso la riforma di un moderno sistema politico-elettorale: il caso russo ed il caso bulgaro
- Il caso bielorusso: “il comunismo che non passa”… Fino a quando?
- Bielorussia: elezioni presidenziali 2006 tra stabilità, governabilità, brogli, arresti e voglia di democrazia; un Paese dell’Europa dell’Est al bivio di grandi scelte
- Ucraina: dall’Unione Sovietica ad una rivoluzione democratica incompiuta
- Azerbaigian: tra regime di famiglia e regno petrolifero; una Repubblica caucasica all’incrocio tra Russia ed Iran
- Sistema politico, sistema elettorale e sistema costituzionale nell’Europa orientale del secondo millennio
- Polonia: da Solidarnosc al compimento di una solida democrazia; un autentico esempio di una compiuta evoluzione del sistema politico
- Le formule elettorali miste a prevalente carattere maggioritario: il caso italiano
- L’Italia: il ritorno al proporzionale è auspicabile?
- Italia: i due grandi partiti che non ci sono, tra un compiuto sistema politico ed un autentico modello di rappresentanza democratica nazionale
- Sistema elettorale proporzionale e premio di maggioranza: in dottrina ed in Europa
- La nuova legge elettorale proporzionale in Italia del 21 dicembre 2005, n. 270
- L’influenza del sistema elettorale sulle forme di governo parlamentari
- Sistemi elettorali e sistemi di partito
- Il colonialismo in Africa ed il metodo di rappresentanza degli autoctoni
- L’indipendenza africana: i primi approcci di modelli costituzionali
- Lineamenti di normativa elettorale in Africa Occidentale
- Riflessioni sul partito unico in Africa
- Il nuovo costituzionalismo in Africa: le sue peculiarità, le differenze con i modelli europei
- Algeria e Marocco: due sistemi politici africani, analogie e differenze
- La Mauritania: un esempio di golpe, agosto 2005, “incruento” ed “indolore”
- L’Egitto: le prime elezioni presidenziali pluraliste a suffragio universale della storia (settembre 2005)
- Sierra Leone: dai Caschi Blu dell’ONU ad un difficile controllo del Paese; da undici anni di guerra civile ad una complessa transizione democratica
- Burkina Faso: uno dei Paesi più poveri del mondo; sistema politico e malessere globale: la sovrapponibilità di una sinergia lungi dall’essere sanata
- Uganda: le elezioni presidenziali 2006 in un “bagno” di multipartitismo. Prove ‘tecniche’ di democrazia incompiuta
- Repubblica Democratica del Congo: dalla colonizzazione belga al primo voto libero e pluralista in 45 anni di storia
- Eritrea: dove è passata anche l’Italia; in lotta tra monopartitismo e democrazia
- Liberia: una Presidente donna nel Paese dotato di una Costituzione redatta sul modello di quella statunitense
- Kenya: una Repubblica presidenziale dell’Africa
- Sudafrica: dell’apartheid alla democrazia; un sistema politico in continua evoluzione
- Lo Zimbabwe: un Paese dell’Africa del Sud tra poteri forti e inarrestabile crisi economica; medita un ritorno al passato?
- Africa: i perché della fame cronica, quando il sistema politico non è sufficiente ad arginare scenari apocalittici di miseria e di disperazione
- Argentina, Brasile e Cuba: tre sistemi politico-elettorali del continente americano
- Cuba: verso la fine del regime castrista? La dittatura verso la fine di un’epoca? Le risposte di un sistema politico “in movimento”
- Bolivia: la maggioranza india ha un suo Presidente. La prima volta del continente sudamericano. Un Paese povero si confronta con il secondo millennio tra diritto, mercato e sopravvivenza
- Il Cile: una donna alla presidenza. Da una difficile transizione ad un nuovo modello di sviluppo?
- La Colombia: una giovane democrazia dell’America Latina, tra limiti oggettivi, contraddizioni ataviche e prospettive di crescita
- Haiti: un Paese dell’area caraibica indipendente da più di due secoli, sospeso tra caos ed instabilità
- Venezuela: tra socialismo, populismo e riserve petrolifere; un unicum, assurto ad esempio, tra le popolazioni dell’America Latina
- Giappone: l’evoluzione di un sistema politico di una grande civiltà dell’Asia
- La trasformazione del Giappone in uno Stato moderno
- Il Giappone, una moderna democrazia rappresentativa
- Giappone: torna l’esercito ed una donna sarà Imperatrice; “rivoluzione” nella Costituzione del Paese del Sol Levante
- Cina: l’altra parte del mondo da scoprire nel suo sviluppo e nella sua crescita. Prospettive, limiti e contraddizioni di un Paese protagonista del secondo millennio
- L’Iran: politica e religione nelle istituzioni di un grande Paese dell’Asia
- Iran: diritto e religione, la “riscossa” della legge coranica
- Pakistan: tra islamismo e democrazia; una realtà complessa dell’Asia meridionale alle prese con la modernizzazione
- Il caso dell’Oman: un Paese all’avanguardia nel Golfo Persico
- L’India: la maggiore democrazia rappresentativa del mondo (670 milioni di elettori)
- India: le problematiche irrisolte e le prospettive di crescita del secondo millennio di una società ostaggio della povertà e dei conflitti
- L’Iraq alle prese con una nuova Costituzione, tra federalismo, guerra e ricchezze petrolifere da gestire
- L’Afghanistan al voto: le prime elezioni parlamentari dal 1969; un Paese dell’Asia centrale alla ricerca dello sviluppo pacifico e democratico
- Il Nepal: tra monarchia assoluta ed incipiente maoismo
- La Palestina ad un passaggio epocale, tra lo scontro a tutti i costi e la nascita di uno Stato
- Israele: una democrazia compiuta e consolidata del Medio Oriente in lotta permanente tra la guerra e la pace
- Nuova Zelanda: un tranquillo stato indipendente nell’ambito del Commonwealth. Tokelau: un minuscolo atollo della Polinesia alla ricerca dell’indipendenza
- Considerazioni finali
BIBLIOGRAFIA